logo F.A.V. di Amorelli Vincenzo & C. s.a.s.

La batteria,

cuore dell'impianto elettrico di un'auto, è un contenitore di energia elettrica con lo scopo di fornire e incamerare corrente continua grazie ad una serie di reazioni chimiche che avvengono al suo interno. La batteria, o accumulatore, più usata dalle automobili è la batteria al piombo, oppure piombo-acido, composta da sei celle in serie contenenti al loro interno elementi immersi nell'elettrolito. Ogni cella genera 2,13 Volt a piena carica; quando invece è in funzione, la tensione si assesta sui 2 Volt e quindi 12 Volt per l'intero accumulatore. È possibile però trovare anche voltaggi maggiori nel campo dei camion. Variabile è invece il valore della loro capacità, espressa in Ah. Ogni batteria quindi si distingue per: Tipo. I tipi di batteria principali sono: normali, senza manutenzione, sigillate e in gel. Le normali sono batterie aventi in vista sei tappini sulla sommità dai quali si può verificare il livello dell'elettrolito e riempirlo. Questo tipo di batterie viene sempre sostituito dalle batterie senza manutenzione/sigillate. Quest'ultime si differenziano dal fatto che i tappini, nelle prime, sono coperti da adesivi o altro, mentre nelle seconde sono sigillate. Le batterie con l'elettrolito in gel, invece, sono le più costose ma performanti e di lunghissima durata.

Tensione, calcolata in Volt (V).
 
Capacità, misurata in Ah (Ampere/Ora) e deve necessariamente rispettare il valore minimo indicato sul libretto d'uso e di manutenzione.